Cercasi bio-gadget urgentemente!


11 maggio 2020

mare inquinato

Chi mi conosce lo sa: neanche questo confinamento obbligato ha saputo fermare la mia creatività!

La storia ci insegna che l’Arte è sempre stata il punto di (ri-)partenza dopo qualsiasi crisi: agli artisti spetta il ruolo di farsi interpreti della post-realtà, quando il mondo rientra dalle scosse che ne hanno sconvolto gli assetti tradizionali e c’è da riorganizzare una realtà nuova, una realtà migliore.

Per questo, dopo qualche settimana di assestamento, sono pronta a ripartire e a diffondere, con ancora più convinzione di prima, il mio messaggio umano-artistico di sostenibilità ambientale, in particolare di protezione del mare e delle sue creature dalla plastica.

Già, perché nemmeno questi mesi “di respiro” che abbiamo concesso alla natura fermando le nostre iper produzioni sono bastati al recupero della biodiversità marina, né tantomeno hanno epurato come per magia i nostri mari dall’inquinamento della plastica.

Come sempre nell’arte vedo il miglior mezzo di comunicazione che può aiutarmi nella mobilitazione di un numero sempre più consistente di persone. Vorrei farmi interprete di un’arte diversa da quella che si trincera nei salotti e non dialoga con l’esterno per preservarne la “purezza”: per questo scelgo di porre la mia creatività al servizio civile della sensibilizzazione.

In particolare ho deciso di disegnare e produrre gadget personalizzati per le aziende che si impegnano, come me, a promuovere comportamenti eco-friendly nella gestione della loro vita personale e professionale.  I gadget d’artista rappresentano così un regalo unico che clienti e fornitori conserveranno come monito a mantenere alta l’attenzione nei confronti del proprio consumo e smaltimento di plastica.

Naturalmente la produzione dei gadget dovrà necessariamente essere a basso impatto ambientale; per questo mi rivolgo a voi e faccio un appello a tutte le aziende che producono gadget aziendali.

Se vi riconoscete nei valori di sostenibilità ambientale e i vostri flussi di produzione sono quanto più responsabili e plastic-free oriented, questo appello è per voi. Sono anche alla ricerca di aziende che considerano anche i materiali di “scarto” come una risorsa e lavorano per dare loro nuova vita: il ri-uso e il riciciclo sono uno stimolo creativo che aggiunge valore al progetto.

Collaboriamo per un mare più pulito, collaboriamo per tutelare la biodiversità marina.

Compila il form qui sotto per metterti in contatto con me. Ti aspetto!